Roberto Petza

Ristorante: S’Apposentu di Casa Puddu
Indirizzo: vico Cagliari, 3 – 09020 – Siddi (Medio Campidano)
Tel.: +39 070 9341045
Web: sapposentu.it
E-mail: info@sapposentu.it

La storia di Roberto Petza – scrive Gianluca Biscalchin – è quella di un sardo autentico. Ma non convenzionale: è lo chef isolano per eccellenza, colui che ha deciso di non stabilirsi “sul continente”, per così dire, pur di portare avanti la sua idea di ristorazione legata al territorio, e poterla poi insegnare ai Petza di domani.

Lui nasce nel cuore antico dell’isola, nel 1968, a San Gavino Monreale, piccolo centro della pianura del Campidano. Si diploma all’Istituto alberghiero di Alghero e capisce subito che è necessario lasciare la propria terra per poi ritrovarla. Gira, viaggia, in Italia e all’estero. Aggiorna le tecniche, impara l’arte della ristorazione. Poi torna nel suo paese nel 1998 e decide di mettere le mani, ormai esperte, nel territorio. Apre S’Apposentu. Anche se il luogo sembra remoto, il talento di Petza s’impone. Il mondo dei gourmet si accorge di lui.

Nel 2002 apre S’Apposentu a Cagliari, al Teatro Lirico, pietra miliare della ristorazione sarda di questi ultimi decenni, fino ad arrivare alla stella Michelin. Spiega: «L’idea di cucina fatta di antichi sapori e nuove prospettive è stata un successo». Contribuisce così a restituire alla Sardegna la sua grande dignità gastronomica soffocata spesso da un cibo banalizzato per i turisti. Guide, giornalisti, appassionati, in Italia e fuori, si esaltano.

Ma lo chef non si ferma. Nel 2010 una nuova sfida: creare l’Accademia dell’alta cucina sarda a Siddi, il paese della pasta. Qui trasferisce anche il suo locale, in una villa liberty dei primi del ‘900, già casa di famiglia dei proprietari dello storico Pastificio Puddu, che cominciò la sua produzione del 1950 per cessare l’attività nel 1996. Nascono il ristorante S’Apposentu di Casa Puddu e l’Accademia Casa Puddu. Sempre più avanti.