Carlo Petrini

Presidente Onorario

Carlo Petrini, nato nel 1949, è Presidente di Slow Food, associazione internazionale originatasi nel 1989 dalla preesistente Arcigola. Dalle sue idee sono nate la prima Università di Scienze Gastronomiche e la rete di Terra Madre. Nel 2004 la rivista “Time Magazine” gli attribuisce il titolo di “Eroe Europeo”, mentre nel gennaio 2008 compare, unico italiano, tra le “50 persone che potrebbero salvare il mondo” nell’elenco redatto dal quotidiano “The Guardian”. Nel settembre 2013 viene insignito del Premio “Campioni della Terra”, per la categoria “Creatività e Intraprendenza”, la più alta onorificenza al merito ambientale delle Nazioni Unite.

Editorialista di “La Repubblica” e collaboratore del “L’Espresso”, ha pubblicato l’Atlante delle vigne di Langa (Slow Food Editore 1990), Le ragioni del gusto (Laterza 2001), Buono, Pulito e Giusto, Principi di nuova gastronomia (Einaudi 2005), Terra Madre, Come non farci mangiare dal cibo (Giunti 2009), Gente di Piemonte (Espresso 2010) e Cibo e libertà. Slow Food: storie di gastronomia per la liberazione (Giunti 2013) e Un’idea di felicità con Luis Sepùlveda (Guanda 2014), Voler bene alla terra (Giunti e Slow Food Editore 2014). A dieci anni dalla prima edizione, è stato di recente ripubblicato Buono, Pulito e Giusto (Giunti e Slow Food Editore 2016).

Da maggio 2016 è ambasciatore FAO per l’Europa sul Progetto “Fame Zero”.