Andrea Grignaffini

Andrea Grignaffini (Parma, 1963) è un gastronomo e giornalista italiano.
Nel 1990 incontra Luigi Veronelli, assieme a cui comincia a collaborare nel segno della enogastronomia.
La passione e la conoscenza dei sigari e, più in generale, del mondo del fumo, gli permettono di dare vita una piccola rivista di settore, “Torpedo”, che lo introduce nel mondo del “bien vivre” e gli consente l’adozione da parte di Monsieur, rivista di costume e lifestyle della casa editrice Swan Group di cui diventa collaboratore per l’area enogastronomica.
Diventa quindi direttore creativo del bimestrale Spirito diVino e, parallelamente gli viene assegnata la cattedra di Metodologia di Degustazione critica presso l’Università di Parma al corso di Laurea in Scienze Gastronomiche. In seguito, è anche docente di Metodologia della degustazione presso l’Università San Raffaele di Milano.
Membro della direzione esecutiva della Guida Ristoranti dell’Espresso, consulente enogastronomico e componente del comitato tecnico scientifico dei corsi sul vino di ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, collabora anche continuativamente alla pagina enogastronomica della Gazzetta di Parma.
Autore di numerosi saggi e articoli di critica, tra cui spicca, nel 2008, la pubblicazione del testo Nella Dispensa di Don Camillo. L’oste Guareschi e la cucina della Bassa per i tipi della Guido Tommasi Editore, è anche coautore, assieme a Luca Gardini, dell’Enciclopedia del Vino di Dalai Editore. E con Luca Gardini nel 2012 ha curato e ideato il premio Best Italian Wine Awards. Dal febbraio 2016 è curatore della Guida Espresso Vini.
Ha partecipato infine a numerosi programmi televisivi in qualità di giurato o di opinionista, come La Prova del Cuoco, Matrix e MasterChef.