Codice Etico

I soci dell’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto devono attenersi a questi dieci principi, che vengono prima di qualsiasi giudizio legato al cibo pensato e curato, proposto e giudicato:

Fair play

Il socio evita qualsiasi forma di violenza verso persone, animali e cose

Tolleranza

Non discrimina persone, dipendenti e clienti per religione, colore della pelle, sesso e cultura

Rispetto

Non rilascia dichiarazioni lesive dell’associazione stessa, delle istituzioni e di ogni ente costituito

Segreto professionale

Tiene segreti aspetti, comportamenti, atti, relativi alla sfera intima degli Associati, impedendo che tali informazioni vengano divulgate senza l’autorizzazione del soggetto interessato

Imparzialità

Giudica persone, eventi e cose in maniera imparziale, evitando ogni favoritismo, discriminazione e arbitrio nell’attuare l’interesse dell’Associazione

Etica

Evita, in ogni azione e/o comportamento, che interessi personali e/o privati interferiscano o possano interferire con l’abilità ad agire in conformità con gli interessi dell’Associazione

Reciprocità

Professa il principio della reciprocità, dimostrandosi sempre pronto a collaborare con gli Associati per la buona riuscita di una idea o di un progetto

Social(ità)

Rifugge dall’anonimato, a iniziare dai commenti nei canali social che devono essere improntati al massimo rispetto delle insegne e delle persone giudicate

Onestà

Applica il principio di onestà e trasparenza in tutti rapporti con gli Associati e con le realtà con le quali entra in relazione anche in nome e per conto dell’Associazione

Spirito di squadra

Nell’esprimersi in nome e per conto dell’Associazione – o più semplicemente parlandone per iscritto e oralmente -, utilizza il Noi e non l’Io